Escursione Dal Lago Calaita A San Martino Di Castrozza

Escursione sul Lago di Calaita

Condividi se non sei indignato!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

Dal lago di Calaita parte una bellissima escursione di tre ore che ti porta a San Martino di Castrozza. Proseguite lungo il sentiero 350, un sentiero panoramico con la vista mozzafiato sulle Pale di San Martino. Il sentiero è perfetto anche per una escursione sulle ciaspole.

Il lago è Ideale non solo per una escursione ma anche per fare due passi a piedi o un giro con i bambini in bicicletta.

Come raggiungere Lago di Calaita?

Il lago è raggiungibile in circa mezz’ora da Fiera di Primiero, prendendo per Canal San Bovo, la cittadina che ospita Chalet nelle Dolomiti

Passeggiata al Lago di Calaita

Una meraviglia delle Dolomiti: il lago di Calàita è un piccolo lago alpino a 1605 metri sul livello del mare situato nel territorio del Parco naturale Paneveggio. Si trova circondato da boschi e un’ampia distesa di prati.

Prima di intraprendere il sentiero 350 che vi porta a san Martino di Castrozza, vi consiglio di fare il giro del lago. Ci vuole circa 20 minuti per ammirare questo specchio d’acqua.

Il sentiero 350 è di circa 10 km e scende per un po’ nel bosco e poi raggiunge una strada forestale che vi condurrà, in breve e leggerissima discesa, in centro paese.

Escursione Lago di Calaita

MALGA CREL

Dopo 90 minuti di cammino arriverete alla deviazione per Malga Crel.  Vi consiglio di fermarvi un attimo per ammirare il posto. Fare una breve deviazione a sinistra per raggiungere in salita questa malga che è circondata da un panorama magnifico sulle Pale di San Martino e sulle Vette Feltrine.

Dopo un po’ raggiungerete aghetto Plank, un piccolo parco giochi con dei tavoli e panchine dove potete riposare e mangiare il vostro pranzo al sacco.

Fate un bel giro per San Martino di Castrozza anche per godervi un bellissimo contrasto tra una cittadina vivace e la pace dei boschi e paesaggi incantati.

Vi consiglio di rifare l’escursione tornando a piedi verso il Lago di Calaita perché la luce e l’angolatura si cambia e di conseguenza anche i colori e i paesaggi.

Troppo stanco per tornare indietro a piedi? Tranquillo, c’è un pullman che ti riporta indietro!

lago di Calaita